– CONCERTO

STEFANO MALATESTA

CONCERTO di STEFANO MALATESTA

con
Edoardo Petretti – piano
Marco Capano – percussioni
guest: Francesco Luzzio – basso

10 MAGGIO H 21:30

posti limitati
info e prenotazione su info@lottounico.it
previsto contributo associativo per la serata e tesseramento 2024

Dall’incontro di Stefano Malatesta con Edoardo Petretti e Marco Capano nasce la voglia di proporre brani originali in una versione più acustica e introspettiva. Cambia il suono e la forma di comunicazione, sul palco si fonderanno le personalità dei tre artisti, blues, musica d’autore e groove si mescoleranno grazie anche ad una buona dose di improvvisazione.

 

Link Spotify

Stefano Malatesta

Fin da bambino, all’età di 5 anni, il mondo aveva capito che la mia vita sarebbe stata la musica da come armonizzavo con il campanello della mia biciclettina tipo triciclo. Ma non è vero. E allora come inizio? Dicendo tutta la verità e nient’altro che la verità. Nasco nel 1967, mi ritrovo un pianoforte in casa con cui mio padre rigorosamente ad orecchio, spaziava da brani di Duke Ellington a Lucio Dalla, e poi c’era mio zio Ettore che ogni qualvolta veniva a trovarci, faceva sempre lo stesso giro di Rock’n’Roll ed io… rimanevo incantato a guardarlo
……

Mordevo il freno e la mia endemica curiosità mista all’irrequietezza di un quindicenne, mi allontanarono dall’accogliente colonnato del Bernini a San Pietro e mi proiettarono in quella che quei tempi ara chiamata “l’altra musica”. Finita l’esperienza del coro cominciai ad ascoltare Neil Young, James Taylor, Rolling Stones. Fu subito chiaro che alla musica di chiesa preferivo quella “del diavolo”

……

La mia vita cambiò all’improvviso una mattina. Avevo una radiosveglia sul comodino che un giorno suonò “Good Morning Mr Blues” di Otis Spann; fui folgorato da quel brano e, da quel momento, capii che avevo trovato definitivamente il genere che istintivamente più mi sarebbe appartenuto da li e per sempre

……..

Ben presto arrivò il momento in cui decisi di formare il mio primo gruppo The Beermen; non mi ricordo più quanti pomeriggi, i miei compagni di avventura ed io abbiamo passato, blindati in una saletta a Trastevere, provando canzoni e suonando a volumi assurdi

…….

E che decisi di fare? Andare a “rubare a casa di ladri”: partii per Chicago senza conoscere nessuno e, dopo qualche giorno, mi ritrovai a suonare al Legend e al Rosa’s

…..

La musica, come la vita, è fatta d’incontri; l’importante è stare al posto giusto, nel momento giusto. Ho avuto fortuna. Ho conosciuto Junior Marvin (chitarrista degli Wailers) con il quale ho registrato e prodotto nel mio studio una cover di Bob Marley; ho suonato con Steve Potts

…..

A 50 anni, convinto da un meraviglioso quartetto di musicisti con i quali sognavo di suonare da una vita ho raccolto le migliori canzoni che ho scritto in questi ultimi tempi e le ho registrate.

 

CONDIVIDI :

Attività

TuttiMASTERCLASS

ELOGIO DEL FLOP

Elogio del Flop una ricerca del clown teatrale a cura di Rosa...

Leggi di più

Podcast Masterclass

Podcast Masterclass diretta da Mauro Pescio MARZO 2024 SAB 16 H 10:30/18:30 ...

Leggi di più